C.ne Gianicolense 130/E (Roma) – Tel. 06/58200552

Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/64815721

Blog

Marzo 25, 2021

Come scegliere una poltrona elettrica per disabili

E dell’organismo, soprattutto in caso di problematiche fisiche, che possono essere generate dall’età avanzata del soggetto, oppure dovute a disabilità transitorie o permanenti.

Le persone che infatti presentano difficoltà motorie non possono prescindere dall’ausilio di una poltrona elettrica, che non solo assicurerà grande comodità, ma risulterà un valido aiuto nella vita quotidiana. 

Una poltrona motorizzata favorisce gli spostamenti all’interno dell’ambiente domestico, permette di svolgere azioni di routine (come sedersi ed alzarsi) senza che vi sia uno sforzo eccessivo e consente l’adozione di una giusta postura, rivelandosi un alleato fondamentale per i muscoli della schiena, delle gambe e del collo, andando inoltre ad incidere in modo positivo sulla circolazione sanguigna.

Come scegliere la poltrona più adatta alle proprie esigenze

La realizzazione di una poltrona relax per disabili comporta un’attenzione verso il cliente decisamente maggiore rispetto alle richieste standard, e Romana Poltrone accompagna il cliente nella scelta del modello più adatto attraverso una serie di accortezze che vedremo a breve.

Innanzitutto, bisognerà valutare le problematiche e le esigenze del cliente, affinché sia possibile giungere insieme a soluzioni in grado di limitare o risolvere i problemi più pressanti, migliorando di fatto la vita quotidiana della persona disabile e di chi vi presta assistenza.

A seconda dei vari casi, la poltrona elettrica può subire diverse modifiche: si potrà regolare la dimensione della seduta, oppure ripensare le dimensioni totali della poltrona in base alla singola persona, oppure considerando gli ambienti in cui essa dovrà muoversi.

Sarà inoltre possibile scegliere tra diversi optional, che vedremo nel prossimo paragrafo, ed ogni cliente verrà indirizzato verso quelli a lui più congeniali.

Caratteristiche di una poltrona elettrica per disabili

Le poltrone motorizzate per disabili sono pensate, studiate e realizzate per migliorare la vita quotidiana, sono realizzate su misura (come osservato in precedenza), e possono contare su uno schienale ergonomico in grado di adattarsi al meglio al corpo della persona che la utilizzerà.

I movimenti della poltrona sono assicurati dalla presenza di 1 o 2 motori: la differenza risiede nella possibilità di regolare in modo indipendente lo schienale dal poggiapiedi.

Le poltrone con 2 motori permettono di utilizzare poggiapiedi e schienale in modo indipendente, mentre quelle con 1 motore hanno un movimento contemporaneo tra schienale e poggia piedi.

 Le poltrone per disabili prevedono la presenza di alcuni optional:
 

  • il roller system: un sistema di sollevamento su 4 ruote facilmente azionabile tramite una leva a scomparsa posta nella parte posteriore della poltrona, utile per spostare la poltrona relax da un ambiente all’altro
  • il kit batteria: un sistema ricaricabile che rende la poltrona autonoma, utile per utilizzarla lontano da una presa di corrente, 
  • i braccioli estraibili (consentono il passaggio dalla poltrona al letto e viceversa, permettendo inoltre l’avvicinamento al tavolo, 
  • il tavolino servitore utile per svolgere diverse azioni restando seduti in poltrona, come mangiare davanti alla Tv
  • ed il materassino antidecubito: inserito a scomparsa nella seduta, realizzato su misura per il cliente.

Le Agevolazioni fiscali 

Come detrarre le spese per l’acquisto di una poltrona reclinabile? Per le persone con un handicap certificato e riconosciuto dal sistema sanitario, è possibile acquistare una serie di mezzi necessari a deambulazione e sollevamento usufruendo di uno sconto sull’IVA che passa dal 22% al 4%, oltre a poter usufruire di una detrazione IRPEF del 19% in sede di dichiarazione dei redditi.

Consigli
About Romana Poltrone
Cart