C.ne Gianicolense 130/E (Roma)  –  Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/58200552

Blog

apnea notturna
Novembre 26, 2021

Apnea notturna: 5 rimedi per risolverla

Iniziamo col definire l’apnea notturna. Si tratta di una condizione che si verifica durante il sonno, dove si smette di respirare per periodi brevi e transitori.

Tutto ciò è dovuto ad un carente assorbimento di ossigeno da parte della persona, che tenderà per questo ad ansimare ed a svegliarsi.

Spesso non ci si rende conto di questa situazione, la si scambia per russamento, e si è portati a credere di avere un ciclo del sonno tutto sommato normale.

L’apnea notturna non è una condizione da sottovalutare, perché non consente un riposo regolare ed appagante per il corpo (che ci lascerà più stanchi al mattino) e può causare problemi alla salute. A lungo andare, l’apnea notturna può:

  • Innescare problemi mentali
  • Indebolire il sistema immunitario
  • Contribuire alla perdita di memoria
  • Aumentare il rischio di insufficienza cardiaca

I trattamenti più comuni per combattere l’apnea notturna prevedono l’assunzione di farmaci, l’utilizzo di dispositivi per la respirazione (i cosiddetti CPAP – acronimo di Continuous Positive Airway Pressure, in italiano Pressione Positiva Continua delle vie aeree – apparecchi che erogano aria e mantengono aperte le vie respiratorie, impedendo l’apnea notturna) oppure l’intervento chirurgico.

Tuttavia, esistono alcuni accorgimenti che possono migliorare la qualità del sonno e contrastare le apnee notturne.

Si tratta, semplicemente, di alcune abitudini che dovranno cambiare.

Cambiando lo stile di vita sarà quindi possibile combattere le fastidiose apnee notturne: vedremo ora 5 preziosi consigli.

Mantenere il peso forma

Il personale sanitario raccomanda a chiunque soffra di apnee notturne di perdere peso e raggiungere (o mantenere) il peso forma ideale.

L’obesità può infatti aumentare il rischio di ostruzione delle vie respiratorie, che può far smettere di respirare mentre si dorme.

Un corpo in forma, con il peso adeguato, potrà mantenere libere le vie respiratorie e ridurre i sintomi dell’apnea notturna.

Praticare lo yoga

La pratica di una regolare attività fisica permette di innalzare i livelli di energia, rafforza il cuore e migliora le condizioni di apnea notturna.

Nello specifico, lo yoga può migliorare drasticamente le capacità respiratorie, incoraggiando il flusso di ossigeno che regola la respirazione.

Le apnee notturne sono generalmente associate ad una scarsa presenza di ossigeno nel sangue, ed attraverso lo yoga sarà possibile invertire la tendenza.

Modificare la posizione in cui si dorme

Modificare la posizione del sonno può ridurre i sintomi dell’apnea notturna: dormire sulla a pancia in su, in posizione supina, può peggiorare i sintomi, mentre dormendo su un fianco si potrà favorire il ritorno alla normalità della respirazione.

I casi appena visti non devono però valere come regola generale, in quanto ogni persona potrebbe manifestare apnea notturna con qualsiasi posizione assunta durante la notte.

Il consiglio è di consultare un medico, con il quale si potrà discutere la posizione del corpo ed i sintomi dell’apnea notturna, per valutare le diverse opzioni di trattamento.

Per assumere una posizione adeguata, l’utilizzo di una poltrona relax elettrica rappresenta una buona soluzione, perché garantirà una qualità del riposo piuttosto elevata, permettendo l’adozione di una postura corretta anche mentre si dorme.

Le poltrone elettriche possono assicurare grandi benefici anche durante lo svolgimento di normali azioni, come guardare la Tv, leggere il giornale o utilizzare il notebook.

Utilizzare un umidificatore

Gli umidificatori sono apparecchi che aggiungono umidità all’aria e possono aiutare a ridurre l’apnea notturna.

Infatti, l’aria secca può irritare il corpo ed il sistema respiratorio, favorendo le apnee notturne.

Tramite l’impiego di un umidificatore sarà possibile mantenere libere le vie respiratorie, ridurre la congestione e favorire una respirazione regolare.

Evitare il consumo di alcol e fumo

Come detto in precedenza, cambiare il proprio stile di vita può migliorare la salute e la qualità del sonno, e per contrastare l’apnea notturna bisognerebbe smettere di fumare e limitare l’assunzione di alcolici.

Sia il fumo che l’alcol possono comportare infiammazioni alle vie respiratorie, favorendo in questo modo sia il russamento che la manifestazione di apnee notturne.

 

Consigli, Salute e Benessere , ,
About Romana Poltrone
Cart