C.ne Gianicolense 130/E (Roma)  –  Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/58200552

Blog

Maggio 13, 2022

Cosa succede se stai troppo sdraiato nel letto

Restare per troppo tempo a letto, senza alzarsi, camminare e praticare una regolare attività fisica, può causare molti problemi.

Le motivazioni che possono portare le persone a vivere una situazione del genere, possono essere di natura diversa: ci sono quelle legate ai problemi di deambulazione, che possono essere temporanei (riabilitazione post operatoria) oppure definitivi (disabilità, sopraggiunta vecchiaia), e quelle di tipo psicologico, come la clinomania, condizione che prevede una certa riluttanza ad alzarsi dal letto, visto come rifugio dalla realtà (status a cui si espongono persone affette da depressione, ansia, ipocondria).

A prescindere dalla causa, il confinamento a letto comporta una serie di gravi problematiche, destinate ad aggravarsi sempre di più nel corso del tempo:

  • Coaguli di sangue – I problemi motori impediscono la mobilita degli arti inferiori, facendo sì che il sangue si muova più lentamente dalle vene delle gambe sino al cuore. Questo può causare coaguli di sangue all’interno delle vene, causando trombosi. Per impedire che ciò accada, si possono utilizzare delle calze speciali oppure degli anticoagulanti, in grado di rendere il sangue più fluido.
  • Pessima qualità del sonno – Trascorrendo molto tempo a letto, senza esporsi alla luce del sole, si può alterare il ritmo circadiano del sonno.
  • Piaghe da decubito – Se il corpo è costretto a restare a lungo nella stessa posizione, andrà in sofferenza e svilupperà lesioni e ferite nelle zone costrette alla più elevata e costante pressione. I tessuti subiranno arrossamenti ed abrasioni, generando spaccature della pelle e dei muscoli.
  • Indebolimento di muscoli ed articolazioni – Un confinamento a letto, se forzato e prolungato, può indebolire i muscoli e compromettere le articolazioni. I muscoli possono accorciarsi e la rigidità articolare causare piegature permanenti.
  • Problemi alla schiena – Restando sempre nella stessa posizione, la schiena andrà inevitabilmente in sofferenza. In caso di allettamento forzato, bisognerà cercare di cambiare posizione, posizionando dei cuscini al di sotto delle gambe oppure tra le ginocchia.

Compra una poltrona relax

Un alleato decisamente prezioso per chi ha la necessità, se non l’obbligo, di rimanere per molto tempo in posizione supina è la poltrona relax, che potrà affiancare o sostituire il letto.

Le poltrone reclinabili sono ideate per garantire il benessere, la salute ed comfort alle persone, e si rivelano decisamente indicate nei casi in cui vi siano problemi motori e di deambulazione.

Una poltrona sanitaria presenta infatti una serie di caratteristiche ideali per situazioni del genere:

  • seduta realizzata su misura (verranno misurate le gambe, e sarà possibile avere una buona postura,)
  • schienale ergonomico (per meglio adattarsi al corpo del fruitore della poltrona motorizzata),
  • schienale e poggiapiedi reclinabili (perfetti per le gambe ed una buona circolazione).

Esistono inoltre alcuni interessanti optional, come

  • i braccioli estraibili (per agevolare il passaggio dalla poltrona al letto e viceversa, anch’essi su misura),
  • il roller system (un sistema di sollevamento su 4 ruote, che prevede l’opportunità di regolare la larghezza totale della poltrona in base alla larghezza delle porte domestiche, per agevolare lo spostamento all’interno dell’abitazione),
  • ed il materassino antidecubito a bolle d’aria con compressore, inserito a scomparsa nella seduta, anch’esso realizzato su misura per il cliente.

Leggi anche:

Stanchezza: 5 possibili cause e i rimedi per ricaricare le batterie

Consigli
About Romana Poltrone
Cart