C.ne Gianicolense 130/E (Roma) – Tel. 06/58200552

Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/64815721

Blog

Settembre 2, 2021

Gli antinfiammatori non curano il mal di schiena: 5 consigli pratici per evitare posture scorrette

Il mal di schiena è un problema che affligge molte persone, con cause che possono avere diversa natura: stress, mancanza d’esercizio fisico, posture sbagliate, sforzi eccessivi ed altre cause possono determinare l’insorgere di fastidi alla schiena, generando una situazione che a lungo andare può costituire un irritante ostacolo per le normali attività quotidiane che qualsiasi persona si trova a dover fronteggiare.

Per combattere i dolori alla schiena è piuttosto diffusa l’assunzione di antinfiammatori, che raramente hanno la funzione di alleviare il dolore e che spesso possono invece aggravare la situazione, visti gli effetti collaterali.

Esistono diversi studi in merito, come ad esempio il lavoro condotto dal George Institute for Global Health di Sydney, in Australia, che ha dimostrato come i prodotti antinfiammatori offrano benefici di poco superiori ai placebo, a fronte di effetti collaterali quali ulcere e sanguinamento.

Per risolvere i problemi alla schiena non bisogna assumere antinfiammatori, ma cambiare qualcosa nel proprio stile di vita.

Vedremo ora 5 utili consigli per combattere il mal di schiena.

  • Adottare una postura corretta

L’assunzione di una giusta postura è la base da cui partire per prevenire e contrastare i dolori alla schiena. Per farlo, sarà necessario mantenere la schiena dritta, con la testa allineata, evitando l’inarcamento della colonna vertebrale.

In questo senso, una poltrona relax rappresenta la scelta ideale, visto che potrà assicurare una buona postura cervicale e delle anche, con la schiena che verrà costantemente assistita dallo schienale ergonomico.

Le poltrone elettriche consentono anche una seduta perfetta e manterranno in salute non solo la schiena, ma anche gli arti inferiori.

  • Evitare le posture sbagliate

Abbiamo visto quanto sia importante assumere una postura corretta, e di conseguenza bisognerà evitare le posture scorrette. Come fare? Cercando di osservare alcuni accorgimenti, modificando alcune abitudini che possono risultare piuttosto naturali. Situazioni ricorrenti nella vita di tutti i giorni possono infatti contribuire all’insorgere del mal di schiena, e spesso non ci si bada più di tanto: se costretti a stare in piedi a lungo, bisognerà evitare di rimanere fermi nello stesso punto, muovendosi ed appoggiando la schiena ad un muro, distaccando i piedi; oppure, stirando, sarà necessario mantenere il piano di lavoro ad un’altezza congrua, alternando i piedi su un appoggio di circa 15/20 centimetri per ridurre la curva lombare.

  • Fare attività fisica

La vita sedentaria favorisce i problemi alla schiena, e la pratica di attività fisica garantirà un fisico più in salute.

Il consiglio è quello di camminare parecchio, praticare corsi di nuoto, yoga, pilates e ginnastica posturale, evitando invece attività come la corsa, il ciclismo e la pesistica.

  • Dormire correttamente

Anche il modo in cui si dorme contribuisce alla salute della schiena, con posizioni più e meno indicate. La migliore è quella supina (a pancia in su), dove il corpo poggia sulla schiena: in questo modo, il peso verrà distribuito uniformemente su tutta la superficie del corpo e verrà assicurato un buon allineamento tra la testa, il collo e la colonna vertebrale.

La posizione peggiore per dormire è invece quella prona, a pancia in giù, perché genera tensioni cervicali, con la schiena che andrà a trovarsi in iperlordosi lombare. 

  • Mantenere il peso forma ideale

Essere in sovrappeso non fa bene alla schiena. Per questo, bisognerà cercare di mantenere il proprio peso forma ideale, conducendo uno stile di vita salutare.

L’attività fisica, vista in precedenza, ed in generale il movimento sono quindi fondamentali, e vanno affiancati ad un corretto regime alimentare.

Consigli
About Romana Poltrone
Cart