C.ne Gianicolense 130/E (Roma) – Tel. 06/58200552

Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/64815721

Blog

Febbraio 22, 2021

Leggere le fiabe ai bambini: da dove cominciare e perché è importante

La lettura è un’esperienza meravigliosa, capace di arricchire le persone con storie, personaggi e descrizioni incredibili. È anche un’attività sana, che stimola la fantasia, una vera e propria palestra per il cervello.

Visti i benefici che comporta, leggere fiabe ai bambini è decisamente consigliato, senza quindi aspettare il momento in cui saranno in grado di leggere per conto loro, in totale autonomia (solitamente avviene dopo i 6 anni vita, con l’inizio della scuola elementare).

È stato infatti dimostrato che leggere ai bambini fa bene, i quali sono in grado di riceverne i benefici già a pochi mesi: in questo articolo vedremo da dove partire, e quali sono quindi le letture più adatte per i più piccoli.

Iniziare i bambini alla lettura

L’istante più indicato per la lettura ai bambini dovrà coincidere con i momenti più rilassati, sia per il genitore che per il bambino, ed in questo senso si potrà scegliere la sera, prima che il bimbo vada a dormire.

Bisognerà poi selezionare il posto più adatto, scegliendo quindi il letto dei genitori, un tappeto attrezzato per il gioco, oppure una poltrona elettrica: quest’ultima è infatti perfetta per trascorrere del tempo leggendo fiabe al proprio piccino.

 Le poltrone con movimento elettrico sono pensate per il relax, sono molto comode ed assicurano anche una postura perfetta, fornendo il giusto sostegno a schiena e collo. 

Una volta individuato sia il momento che il posto più adatto, si potrebbe iniziare a creare una sorta di attesa nel bambino, per predisporlo al meglio alla lettura: qualche anticipazione su ciò che si andrà a leggere, magari enfatizzando alcuni aspetti dell’avventura, renderanno il bambino più propenso ed entusiasta all’idea della lettura, scatenando in lui curiosità ed attenzione.

Anche il tempo di lettura, almeno inizialmente, dovrà tenere conto del grado di attenzione dei più piccoli, non sempre impeccabile, e per questo non bisognerebbe superare i 15 minuti di lettura.

Per quanto riguarda invece il modo in cui leggere, il consiglio verte sulla naturalezza: rispettare le pause, imitare i versi degli animali, accompagnare la lettura con espressioni divertenti, cercando anche un dialogo con il bambino attraverso domande ed osservazioni.

Letture consigliate

Cosa leggere ai propri figli? Vedremo ora qualche suggerimento in merito.

Si potrebbe iniziare con le fiabe classiche, come Biancaneve, Cappuccetto rosso, Cenerentola, Il gatto con gli stivali, Il brutto anatroccolo, La bella addormentata, Hansel e Gretel, Riccioli d’oro e i tre orsi e Pinocchio.

Vi sono poi molti libri pensati per i più piccoli, come ad esempio “I colori delle emozioni” di Anna Llenas, “Il piccolo grande bruco Maisazio” di Eric Carle, “Storie a Belleville” di Serena Riffaldi e Stefania Scalone.

Per concludere, le raccolte di favole e fiabe di Esopo, Fedro, La Fontaine ed i Fratelli Grimm.

Bisognerà ovviamente tener conto dell’età del bambino e scegliere le letture più adatte a lui, evitando argomenti troppo infantili oppure troppo da grandi.

Consigli
About Romana Poltrone
Cart