C.ne Gianicolense 130/E (Roma)  –  Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/58200552

Blog

Ottobre 15, 2021

Dolori da ufficio: come combattere il mal di schiena

Le persone che trascorrono molto tempo stando sedute ad una scrivania spesso adottano una postura scorretta, dando vita a mal di schiena, mal di testa, tensione alle spalle ed al collo, dolori agli occhi, al polso o alle braccia. 

La ragione principale di ciò è che sedersi, su una sedia da ufficio o in generale, è una postura statica che aumenta lo stress alla schiena e può aggiungere grandi quantità di pressione ai muscoli e ai dischi spinali.

Quando si è seduti su una sedia da ufficio per un lungo periodo, la tendenza naturale per la maggior parte delle persone è quella di piegarsi in avanti o indietro sulla sedia, e questa postura può allungare eccessivamente i legamenti spinali e affaticare i dischi e le strutture circostanti nella colonna vertebrale.

In questo articolo osserveremo alcuni consigli per evitare di commettere errori e adottare una postura corretta quando ci si trova in ufficio: in questo modo sarà possibile garantire notevoli benefici ai muscoli, alle articolazioni ed alla colonna vertebrale.

Combattere il mal di schiena in ufficio

I problemi alla schiena (e non solo) per chi passa molto tempo stando seduto, sono all’ordine del giorno, e per evitarli e combatterli bisognerà rispettare alcune semplici regole per combattere il mal di schiena in ufficio:

  • Monitor del PC – Posizionare lo schermo del PC di fronte a sé stessi, ad una distanza di circa 60 cm, in modo che non ci siano riflessi sullo stesso.
  • Tastiera del PC – Posizionare la tastiera in maniera funzionale e comoda, per non affaticare sia le braccia che le mani, mentre lo spazio davanti alla tastiera dovrà consentire di appoggiare gli avambracci.
  • PosturaMantenere dritti ed allineati la colonna vertebrale, la testa ed il collo, poggiando i piedi a terra e mantenendo le spalle ben rilassate, senza insaccare il collo.
  • MovimentoAlzarsi regolarmente, ad intervalli di circa 45/60 minuti, per sgranchire le gambe e fare stretching. Con alcuni esercizi specifici si otterrà un sollievo immediato (allungare le braccia verso l’alto, allungare il corpo sul lato destro per poi inclinare il busto a sinistra, piegare il corpo in avanti, ruotare le spalle rimanendo in piedi). Inoltre, per evitare problemi e dolori al polso, bisognerà muovere la mano e le dite in tutte le direzioni
  • Acquistare una poltrona relax – Per una postura corretta, l’ideale è utilizzare una poltrona relax, capace di garantire una seduta perfetta. Le poltrone motorizzate sono progettate e costruite per chi trascorre molto tempo stando seduto, sono ergonomiche per meglio adattarsi al corpo umano e adottano speciali imbottiture per lo schienale, dando la possibilità di appoggiare la schiena nel modo più appropriato, per una postura perfetta.

Una postura sbagliata sul posto di lavoro può comportare malattie e disagi gravi, come ad esempio le lesioni da sforzo ripetuto (LSR), una serie di danni che andranno a coinvolgere i muscoli, i tendini ed i nervi: compiendo alcuni specifici movimenti, che saranno ripetuti nel tempo, si darà vita ad uno sforzo muscolare ed articolare ripetitivo, altamente nocivo per la salute delle persone.

Bisogna infine ricordare che una cattiva postura non influirà in modo negativo soltanto sull’aspetto fisico, ma anche su quello psicologico: aumenteranno stress, stanchezza ed esaurimento, ed è per questo importante adottare qualsiasi accorgimento per assumere la miglior postura possibile.

Consigli , , ,
About Romana Poltrone
Cart