C.ne Gianicolense 130/E (Roma) – Tel. 06/58200552

Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/64815721

Blog

Dicembre 15, 2020

La poltrona: storia ed evoluzione del complemento d’arredo che tutti dovrebbero possedere

La poltrona è uno degli elementi d’arredo più importanti all’interno di case ed uffici, simbolo di comodità, relax e design, che si differenzia dalla sedia per alcune caratteristiche: la Treccani definisce la poltrona come un “sedile ampio e comodo, per una sola persona, fornito di schienale e braccioli, per lo più imbottito, e ricoperto di materiali vari, usato in salotti, ambienti di soggiorno, sale d’attesa, dotata di schienale a inclinazione regolabile, e poggiapiedi ripiegabile, in modo da potervi stare sdraiati”.

Tra gli antenati della poltrona, che costituirebbero una sorta di origine primordiale, è possibile annoverare il lettisternio romano, ossia un banchetto rituale (di derivazione greca) nel quale le divinità, convitate, riposavano in effige su un letto, appoggiando il braccio sinistro su un cuscino (detto pulvinus), e tutto ciò conferiva al letto il nome di pulvinar.

Compiendo un notevole salto temporale, il Settecento è il secolo in cui la poltrona subirà le variazioni più notevoli, in termini di forme e funzioni: intorno al 1720, in Francia, vengono create nuovi tipi di poltrone che avranno un grande successo in tutta Europa: nascono le poltrone a pozzetto, dal dorsale concavo ed avvolgente e contigue con i braccioli, quelle a dondolo, versioni prestigiose come la poltrona à la Reine (sedile ampio e confortevole, con i braccioli arretrati rispetto alle gambe ed il dorsale in legno solitamente intagliato, dorato o dipinto) o la poltrona bergère, in perfetto stile Luigi XV, che prevede per la seduta un grande cuscino mobile ed ha i braccioli uniti allo schienale.

Oggi esistono poltrone da riposo, da lettura, da biblioteca, moderne, antiche, vintage, da gaming, ed all’interno di un universo così ampio e variegato, le poltrone motorizzate ne rappresentano l’evoluzione definitiva: ideate e progettate per il benessere e la salute, le poltrone relax elettriche sono la giusta soluzione per migliorare le funzionalità dell’organismo, in grado di apportare notevoli benefici a postura, schiena, collo, gambe e sistema linfatico; realizzate in diversi tessuti e colori, con materiali di alta qualità (come l’imbottitura in fiocco siliconico traspirante dello schienale, che permette una continua areazione del corpo e favorisce il giusto appoggio della schiena, mantenendo una postura corretta), le poltrone con meccanismo elettrico sono completamente personalizzabili (l’altezza e la profondità della seduta devono essere in linea con il cliente), ed offrono l’opportunità di scegliere tra versioni ad 1 motore oppure a 2 motori indipendenti (la differenza risiede nella possibilità di avere un movimento sincronizzato tra schienale e poggiapiedi nel tipo ad 1 motore, mentre con una poltrona regolabile a 2 motori il movimento sarà separato, permettendo di scegliere la posizione più congeniale).

Le poltrone reclinabili elettriche sono perfette per il riposo, la lettura, l’artigianato ed offrono poi una serie di optional: il roller system, il kit batteria, i braccioli estraibili ed il tavolino servitore, come è possibile osservare qui.

La poltrona è un oggetto talmente famoso e diffuso da essere riuscito a diventare qualcosa in più che un semplice elemento d’arredo, incarnando ideali di bellezza, comfort, ma anche di potere e grandezza (il trono di un Re o di un Imperatore, oppure la poltrona in pelle umana del fantozziano Megadirettore): tutto ciò rende la poltrona speciale ed unica, imprescindibile ed un po’ magica.      

Consigli
About Romana Poltrone
Cart