C.ne Gianicolense 130/E (Roma)  –  Viale Somalia 40 (Roma) – Tel. 06/58200552

Blog

Dicembre 11, 2020

Microfibra o cotone? Qual è il miglior tessuto per una poltrona motorizzata

Le poltrone motorizzate fanno della personalizzazione più completa una vero vanto, visto che le possibilità sono infatti parecchie: variano tra diverse caratteristiche (dalla dimensione, alla presenza di 1 o 2 motori, fino agli optional), tra cui i tessuti con cui decidere di rivestirla.

La vasta gamma di materiali comprende la pelle, l’ecopelle, tessuti anti macchia o idrorepellenti, oltre al cotone ed alla microfibra che prenderemo in esame in questo articolo.

Nella scelta del rivestimento bisognerà considerare due aspetti: uno di tipo funzionale, che soddisfi le esigenze del cliente, l’altro meramente estetico, in modo da rispettare lo stile dell’ambiente, integrandosi al meglio.

Il cotone è un tessuto di origine naturale, che consente una grande varietà di adattamento e personalizzazione, perché è possibile scegliere tessuti con fantasie e decorazioni per rendere la poltrona elettrica esclusiva.

Essendo un elemento tramato, il cotone è decisamente comodo e confortevole, a differenza ad esempio della pelle, che è compatta e non assorbe la naturale umidità che viene a crearsi attraverso il contatto con il corpo umano.

Il cotone è un materiale delicato, che richiede cura ed attenzione, perché è difficile da smacchiare (per questo è adatto a rivestimenti sfoderabili, in modo che seduta e schienale possano essere lavati senza grossi problemi) e si può facilmente strappare: il consiglio è di evitare il cotone in presenza di bambini e animali in casa, lasciando ai single o alle giovani coppie l’impiego di questo tessuto.

La microfibra è un tessuto sintetico, composto da poliestere, poliammide e polipropilene, con percentuali differenti a seconda della tipologia.

Si tratta di un materiale molto morbido, piacevole al tatto ed elegante, con un livello di qualità piuttosto elevato, anch’essa traspirante e quindi perfetta per assorbire l’umidità.

La microfibra è inoltre un materiale che non provoca allergie, perché gli acari ed i batteri non vengono catturati facilmente, ha una durata molto elevata, visto che è in grado di resistere alle macchie e non necessita di grande manutenzione, aspetti che le permettono di resistere al trascorrere del tempo (una poltrona con meccanismo elettrico in microfibra è sostanzialmente a prova di polvere, germi, bambini ed animali).

Un’altra caratteristica chiave della microfibra è la facilità di pulizia: per rimuovere polvere e residui di vario genere, si potrà utilizzare una spazzola oppure un’aspirapolvere, mentre per igienizzare il tessuto sarà sufficiente impiegare una spugna imbevuta di acqua ed aceto; il sapone di Marsiglia è un prezioso alleato, da strofinare direttamente sulla macchia.

Per avere un quadro più completo sulla trattamento delle macchie, e su come affrontare le diverse fonti da cui hanno origine, vi rimandiamo qui.

Chiudiamo l’articolo con la scelta del colore: bisognerà ovviamente rispettare lo stile dell’arredamento, permettendo alla poltrona regolabile di integrarsi alla perfezione con il design della vostra casa; in questo senso i colori più indicati sono i classici, come il bianco, il grigio ed il nero, tonalità che solitamente riescono ad essere abbinate con qualsiasi arredamento.

Consigli
About Romana Poltrone
Cart